Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
ambasciata_brasilia

News e Eventi

 

News e Eventi

Horizon2020: opportunità di cooperazione scientifica col Brasile

L’Unione Europea lancia il programma di lavoro Horizon 2020 per la ricerca e l’innovazione 2018-2020

Horizon 2020 è il maggiore programma multinazionale dedicato alla ricerca & innovazione ed è “aperto al mondo”. Ciò implica che ricercatori, università enti di ricerca, società ed organizzazioni non governative del Brasile e degli altri paesi Latino Americani e Caraibici possono partecipare nelle attività del Work Programme (WP) implementato principalmente con dei bandi.

L’investimento totale del WP è di 30 miliardi di euro. Si richiama l’attenzione dei soggetti italiani interessati alla cooperazione ST&I col Brasile a esaminare la lista dei bandi e dei temi di particolare interesse per il Brasile (Link)

Maggiori informazioni sul WP 2018-2020 sono disponibili al seguente indirizzo: https://ec.europa.eu/programmes/horizon2020/en/news/horizon-2020-work-programme-2018-2020

 

 

Final do EURAXESS Science Slam Brasil 2017

Com uma apresentação divertida e original sobre polinização por morcegos, Arthur Domingos de Melo, doutorando na Universidade Federal de Pernambuco (UFPE), vence o concurso de comunicação científica organizado por EURAXESS Brasil.

Usando a linguagem de algumas das séries mais populares do Netflix (Game of Thrones, Breaking bad, Orange is the new black etc) e estabelecendo paralelos com o assunto da sua pesquisa, Arthur criou o Batflix, serviço de vídeos sob demanda para estudar interação entre flores e animais no processo de polinização.

Graças à sua apresentação clara, estruturada e bem humorada, o pesquisador venceu o EURAXESS Science Slam Brasil 2017. Como prêmio, ganhou uma viagem para a Europa, oferecida por EURAXESS Brazil, e a possibilidade de visitar o instituto de pesquisa de sua escolha, a fim de discutir cooperações futuras e até a possibilidade de realizar uma estadia científica.

Parabéns a todos os finalistas, que, com suas performances usando elementos artísticos, como teatro, canto e dança, os pesquisadores propiciaram uma noite memorável de ciência e diversão ao público e ao júri. Uma festa que ficou ainda mais bonita no terraço encantador do Consulado da Itália, sob o olhar do Cristo Redentor e com vista para o Pão de Açúcar.

A EURAXESS gostaria de agradecer aos seus parceiros: Consulado Geral da Itália no Rio de Janeiro, por ter generosamente sediado o evento e pela participação no júri de Roberto Bruno, Conselheiro Científico da Embaixada da Itália em Brasília; Academia Brasileira de Ciências (ABC); Conselho Nacional das Fundações Estaduais de Amparo à Pesquisa (Confap) e Instituto Serrapilheira. E também o apoio de Pint of Science Brasil, Dragões de Garagem e UFRJ

Mais informações: aqui.

Os finalistas foram:

· Arthur Domingos de Melo, Doutorando, Universidade Federal de Pernambuco (UFPE), Laboratório de Biologia Floral e Reprodutiva – Polinizar

· Maria Eduarda Amaral Silva, Mestrando, Universidade Federal de São Paulo (UNIFESP), Laboratório de Adesão e Comunicação Celular

· Marina Boni, Mestrando, Universidade Federal do Rio de Janeiro (UFRJ), Instituto de Ciências Biomédicas, Laboratório de Farmacologia Molecular

· Max Fabiano Rodrigues de Oliveira, Doutorando na Universidade Federal Rural do Rio de Janeiro (UFRRJ)

· Raquel Medialdea Carrera, doutoranda no Instituto Oswaldo Cruz (Fiocruz), Laboratório de Flavivírus

E os jurados foram:

- Deborah Foguel, pesquisadora na UFRJ e acadêmica representando o Presidente da Academia Brasileira de Ciência

- Hugo Aguilaniu, presidente diretor do Instituto Serrapilheira

- Natalia Tashner Pasternak, pesquisadora na USP e coordenadora do Pint of Science

- Roberto Bruno, Conselheiro Científico da Embaixada da Itália

- Cesar Baima, repórter de sociedade, O Globo

- Ingrid Le Van e Charlotte Grawitz, representantes da EURAXESS Brazil.

Fonte: EURAXESS Brazil

arthur winner

 

 

I Workshop Scientifico - Tecnologico dei Ricercatori Italiani dello Stato di Rio de Janeiro

In data 16 Novembre 2017, dalle ore 15 alle ore 18, si terrá il "I Workshop Scientifico - Tecnologico dei Ricercatori Italiani dello Stato di Rio de Janeiro". L'evento avrá luogo presso la Sala del Decanato CTC della Pontifícia Universidade Católica do Rio de Janeiro (PUC-Rio - Rua Marquês de São Vicente, 225 – Decanato CTC - Ed. Cardeal Leme – 12º andar). Il Workshop è rivolto a tutti i ricercatori italiani operanti in ambito scientifico - tecnologico nel territorio dello Stato di Rio de Janeiro.

Durante il Workshop i ricercatori italiani avranno l’opportunità di mostrare e discutere i temi e le attività di ricerca.

Interverranno: il Console Generale del Consolato Italiano a Rio de Janeiro, l´Addetto Scientifico e Tecnologico dell'Ambasciata d'Italia a Brasilia e i rappresentanti della Camera di Commercio Italo-Brasiliana di Rio de Janeiro.

Tra gli obiettivi del Workshop:

- favorire la conoscenza reciproca delle linee di ricerca e di innovazione dei vari ricercatori italiani dello stato di Rio de Janeiro;

- incentivare lo scambio di idee per lo sviluppo di attività strategiche e collaborazioni tra ricercatori italiani e imprese associate alla Camera di Commercio Italo-Brasiliana;

- costituire una “massa critica” di ricercatori italiani tanto a livello Statale quanto a livello Federale (vedi ARIB-Associazione Ricercatori Italiani in Brasile) per incentivare l’edizione di bandi di cooperazione bilaterale Italia-Brasile sui temi di ricerca di interesse comune.

TEST DI AMMISSIONE AL POLITECNICO DI TORINO IN BRASILE

 

Il Politecnico di Torino ha organizzato per il prossimo 28 ottobre, presso il Colégio Dante Alighieri di San Paolo del Brasile, una sessione dei test di ammissione ai Corsi di Laurea di I livello dell’Area dell’Ingegneria, Design e Comunicazione Visiva e Pianificazione territoriale, urbanistica e paesaggistico-ambientale.

L’iniziativa si inserisce all’interno delle azioni che il Politecnico di Torino da sempre promuove per rafforzare la capacità di attrarre studenti internazionali di talento. L’Ateneo ha recentemente avviato il progetto “TOPoliTO: attracting international Top students at the Politecnico di Torino” che intende rafforzare la promozione dell’Ateneo all’estero allo scopo di orientare e selezionare i giovani che chiedono di iscriversi al Politecnico di Torino. Il progetto, oltre alla possibilità di sostenere i test di ammissione all’estero, prevede anche l’erogazione di borse di studio per l'intera durata del percorso accademico agli studenti che otterranno i risultati migliori. Tutte le informazioni su queste iniziative sono disponibili alle pagine: http://international.polito.it/it/supporto_economico/topolito_scholarships/2018_2019/laurea_di_i_livello/
e www.polito.it

 

The ArturoFalaschi ICGEB Fellowship Programmes (Deadline 31 March)

The International Centre for Genetic Engineering and Biotechnology ICGEB, an international, non-profit research organization that counts over 60 Member States, published the 2018 call for the “Arturo Falaschi” ICGEB PhD and Postdoctoral fellowships. ICGEB research and training programme offers long and short-term fellowships for scientists who are nationals of ICGEB Member States to perform research in Trieste.

For further information: www.icgeb.org/fellowships.html

 

L’Associazione dei Ricercatori Italiani in Brasile giunge a Rio (22/6/2017)

La recente “Associazione dei Ricercatori Italiani in Brasile” (ARIB), inizia un tour d’incontri nelle principali città del Brasile per presentare la struttura e le attività dell’Associazione.
Destinatari della presentazione sono i potenziali associati: ricercatori italiani residenti in Brasile e ricercatori brasiliani con una significativa formazione in Italia.
La prima presentazione avverrà presso l’UFRJ, ospitata presso la Facoltà di Lettere, il giorno 22 giugno 2017 alle ore 12:00. Sono invitati tutti i ricercatori interessati di ogni università dello Stato di Rio de Janeiro.

 

Conferenza del Prof. Letterio GATTO all’Università di Brasilia
Venerdì 14 Ottobre 2016, ore 14:00, Auditorio do MAT


Nell'ambito del Seminario di Algebra del Dipartimento di Matematica dell'Università di Brasilia (UnB), il giorno Venerdì 14 Ottobre 2016, alle ore 14:00, presso l’Auditorio do MAT, il professor Letterio Gatto (Politecnico di Torino), terrà una conferenza a carattere interdisciplinare su una recente generalizzazione di un classico teorema dovuto a due grandi matematici inglesi, Arthur Cayley (1825-1891) e William Rowan Hamilton (1805-1865), che riguarda la teoria di certe tabelle numeriche note in gergo matematico col nome di matrici. Il Teorema di Cayley e Hamilton, cui la conferenza è dedicata, figura da oltre cent'anni tra i prerequisiti imprescindibli di ogni studente di discipline tecnico scientifiche.

Ospite di vari istituti di ricerca e università, con le quali ha in corso attive collaborazioni, principalmente l'IBILCE dell'UNESP (Campus di São José do Rio Preto, SP), l'InstitutoNacional de Matemática Pura e Aplicada (IMPA, Rio de Janeiro, RJ), l'IME-Unicamp (Campinas), l'Universidade Federal Fluminense (UFF, Niteroi, RJ) e l'Universidade Federal de MinasGerais (UFMG, Belo Horizonte, MG), Letterio Gatto sta attualmente lavorando in Brasile al progetto di ricerca “Hasse-Schmidt Derivationstools for Algebra and Geometry”. La visita all'UnB si iscrive anch'essa nella tradizionale collaborazione tra matematici brasiliani e italiani, avviata da oltre un ventennio e recentemente rafforzatasi grazie al Primo Joint Meeting dell'Unione Unione Matematica Italiana (UMI) e della Società Brasiliana di Matematica (SBM), evento celebratosi lo scorso Settembre presso l'IMPA, anche sotto gli auspici delle autorità diplomatiche e consolari italiane presenti in territorio brasiliano, da sempre impegnate nella promozione della cooperazione culturale, scientifica e tecnologica tra i due Paesi.

Più volte visitatore della FAPESP, già professore presso l'Universidade Federal de Pernambuco (UFPE) e ricercatore del CNPq nel triennio 1999-2002, Letterio Gatto insegna attualmente Geometria per allievi ingegneri al Politecnico di Torino ed è membro del Collegio dei Docenti della Scuola di Dottorato in Matematica del proprio ateneo in consorzio con l'Università di Torino. Continuando a mantenere forti legami scientifici con l'Accademia brasiliana, oltre a varie ricerche pubblicate su riviste nazionali e internazionali, la sua produzione scientifico-accademica può vantare ben cinque monografie pubblicate dall'IMPA, le quali raccolgono i testi delle lezioni tenute su invito nell'ambito di importanti eventi scientifici brasiliani, quali la Scuola Nazionale di Algebra (Salvador, 2012) e il Colóquio Brasileiro de Matemática (Edizioni 2005 e 2015). L'ultima, in ordine di tempo, è la monografia Hasse Schmidt Derivation on GrassmannAlgebras, in collaborazione con ParhamSalehyan dell'IBILCE-UNESP di São José do Rio Preto, il volume n. 4 della prestigiosa collana “IMPA Monographs”, edita da Springer-International, e che vede l'Ufficio Scientifico dell'Ambasciata d'Italia a Brasilia tra i propri patrocinatori ufficiali.
Tra i suoi studenti di dottorato, Taíse Santiago Mozzato e Antonio Nigro sono attualmente professori rispettivamente all'UFBA (Salvador, BA) e all'UFF (Niteroi, RJ).


========================================

CONFERENZA ANNUALE E XXVIII ANNIVERSARIO DELLAMAGNA CHARTA UNIVERSITATUM
San Paolo 20 e 21 Ottobre 2016

magnacharta1

La ricorrenza sarà celebrata con il convegno internazionale "Reducing social inequalities: the role of universities", che vedrà la partecipazione di personalità di spicco del mondo culturale, politico-istituzionale e accademico internazionale.

Quest’anno il XXVIII anniversario della Magna Charta Universitatum, sarà ospitato, per la prima volta, da una Università extra europea, l’Università di San Paolo, Brasileil 20 e 21 ottobre 2016.

Il convegno, che sarà aperto, il 21 ottobre alle 9.30, tra gli altri anche dal Rettore dell'Università di Bologna Francesco Ubertini, sarà l'occasione per discutere sulruolo delle Università e dell'educazione superiore nella riduzione delle disuguaglianze sociali. Dopo isaluti di apertura, seguiranno gli interventi, in video conferenza da Bologna, dedicati al concetto di cittadinanza accademica e Gender diversity. A seguire, il Keynoteaddress di BeatrizParedesRangel, Ambasciatrice del Messico in Brasile, precederà la tavola rotonda “Universities in 2038: whatwe do expect?” che vedrà la partecipazione delle maggiori università Sud Americane.
Nel pomeriggio, l’intervento di Ricardo Lewandowski, Ministro del Supremo Tribunale Federale Brasiliano, darà il via alla discussione sulle sfide dell’Autonomia Universitaria e della Cooperazione Internazionale nell’America Latina contemporanea, a cui seguiranno due workshop dedicati all’uguaglianza di genere e alle prospettive degli studenti sull’istruzione superiore, la disuguaglianza sociale e la Magna Charta Universitatum.

La giornata si chiuderà con l'accettazione dei nuovi firmatari.

La conferenza è aperta ai vertici delle istituzioni universitarie e ai loro rappresentanti, a professionisti dell'istruzione superiore e studenti, a policy-makers e agli interessati all’istruzione superiore di tutti i settori. Il suo scopo è quello di consentire loro di rispondere più efficacemente alle sfide che devono affrontare e rafforzare la capacità delle loro università a sostenere i valori fondamentali a beneficio degli studenti, della società e delle loro comunità universitarie.
I dettagli su come registrarsi e le altre informazioni sull'evento sono disponibili al seguente link: https://events.unibo.it/28th-magnacharta-anniversary/

E’ Possibile effettuare la registrazione al convegno fino al giorno 8 Ottobre 2016.

La Magna Charta Universitatum è il documento che enuncia i principi fondamentalidi libertà di pensiero, di conoscenza, di ricerca e di insegnamento propri di una istituzione universitaria in sintonia con l'evoluzione della società. L'Osservatorio della Magna Charta Universitatum ha sede a Bologna e ha la funzione di vigilare sull'applicazione dei principi fondamentali sanciti dalla Magna Charta. Il Consiglio è presieduto daSijboltNoorda; l'Università di Bologna è rappresentata dal Rettore Francesco Ubertini e dal prorettore per le Relazioni internazionali Alessandra Scagliarini. Il professore Fabio Roversi-Monaco, Rettore dell'Alma Mater nell'anno della stesura del documento e presentatore della Magna Charta Universitatum, ne è il presidente onorario. Ogni anno, per celebrare la storica firma e accogliere nuove adesioni, l'Osservatorio organizza un momento di riflessione e di confronto aperto al pubblico sui temi connessi ai principi ispiratori e costitutivi della Magna Charta


40